Più di cento voci per lanciare anche un messaggio d’amore al lavoro,troppo spesso malpagato e precario. Ma che fa parte della vita
LIBRO
Prezzo: 15.00€
A cura di:
Scritti e testimonianze di storici, scrittori, critici letterari, registi cinematografici.
LIBRO
Prezzo: 13.00€

Non ci sono eventi in programma. Presto verranno inseriti.
Puoi vedere gli ultimi appuntamenti cliccando sul pulsante in basso.
Ediesse

altri appuntamenti
Un’Italia nascosta e più vera, cuore antico della nazione, che prima del terremoto sembrava non esistere
LIBRO
Prezzo:
altre pubblicazioni
riviste

Scopri le riviste pubblicate da Ediesse, puoi visitare i loro siti, acquistare un numero oppure abbonarti

rivista giuridica del lavoronotiziario della rivista giuridica del lavoro
rivista delle politiche socialiquaderni di rassegna sindacale
le rivsite di Ediesse
Ediesse
Per il lavoroPer il lavoro

Europei, riformisti, non liberisti

Current View
Versione stampabile
Autori: Cesare Damiano -
A cura di: Angelo Faccinetto
Prefazione di: Mimmo Carrieri
Pubblicato nel: Giugno 2012
Pagine: 256
ISBN: 88-230-1701-6
LIBRO
Prezzo: 14.00€

Tra la fine del 2007 e la primavera del 2012 l’Europa e gran parte del mondo occidentale hanno vissuto un periodo drammatico. La crisi, prima finanziaria, poi economica e occupazionale, infine sistemica, ha messo a nudo i limiti di una struttura economica fondata su un liberismo senza freni ed ha rivelato la totale inadeguatezza delle politiche conservatrici nel farvi fronte.
In Italia, complice l’insipienza del governo Berlusconi, le cose sono andate ancora peggio. Quando, a fine 2011, si è conclusa anzitempo l’avventura della destra al potere ed è nato il governo «tecnico» di Mario Monti il Paese era a un passo dal fallimento e a rischio contagio per l’intera Europa.
È a questo periodo che si riferiscono gli articoli e le interviste di Cesare Damiano raccolte in questo volume. Al centro, accanto al ruolo della politica e alle questioni dello sviluppo e dello Stato sociale, il lavoro. A dire che una risposta alla crisi è possibile proprio partendo dalle condizioni e dalle aspettative di chi lavora e costituisce la spina dorsale del Paese.