A cura di:
La ricerca continua di un nuovo ruolo del mondo del lavoro come attore sociale di nuova conoscenza e di nuova cultura.
LIBRO
Prezzo: 22.00€
Un itinerario creativo straordinario. Un maestro del cinema italiano e un regista di fama internazionale
LIBRO
Prezzo: 14.00€

Non ci sono eventi in programma. Presto verranno inseriti.
Puoi vedere gli ultimi appuntamenti cliccando sul pulsante in basso.
Ediesse

altri appuntamenti
Di Vittorio esule in Francia. Scriveva Calvino: da Parigi parlava a tutti i nostri connazionali sparsi per il territorio francese
LIBRO
Prezzo:
La tutela della salute e della sicurezza nel settore dell’igiene ambientale: il quadro giuridico internazionale e quello italiano
LIBRO
Prezzo:
altre pubblicazioni
riviste

Scopri le riviste pubblicate da Ediesse, puoi visitare i loro siti, acquistare un numero oppure abbonarti

rivista giuridica del lavoronotiziario della rivista giuridica del lavoro
rivista delle politiche socialiquaderni di rassegna sindacale
le rivsite di Ediesse
Ediesse
La Bella, la Bestia e l'UmanoLa Bella, la Bestia e l'Umano

Sessismo e razzismo senza escludere lo specismo

Current View
Versione stampabile
Autori: Annamaria Rivera -
Parole chiave: razzismo - donne - discriminazione - diritti
Pubblicato nel: Ottobre 2010
Pagine: 196
ISBN: 88-230-1451-0
LIBRO
E-BOOK
Prezzo: 12.00€
Prezzo: 4.99€

Questo volume inaugura la collana sessismoerazzismo, edita in collaborazione con l’Associazione Crs e curata da Lea Melandri, Isabella Peretti, Ambra Pirri e Stefania Vulterini.
Ad assimilare specismo, sessismo e razzismo – sostiene l’autrice sulla scia di una linea di pensiero che va dalla Scuola di Francoforte a studiosi/e quale Colette Guillaumin – è l’attribuzione agli «altri», alle donne, ai non umani di una natura diversa, inferiore o mostruosamente superiore, da controllare e soggiogare. Dei tre sistemi di dominio, Rivera analizza analogie e intrecci, peculiarità e divergenze. Ed esemplifica l’analisi dei processi di alterizzazione e reificazione attraverso alcuni temi: la dialettica fra razzismo istituzionale e xenofobia popolare; il trattamento dei corpi altrui, fino agli stupri «etnici»; le controversie sul «velo islamico» e sulle modificazioni dei genitali femminili; la vicenda italiana delle donne-tangenti. Infine, accogliendo la critica dei femminismi «non bianchi», suggerisce di adottare una postura critica e relativista, per evitare l’etnocentrismo, trascendere l’universalismo particolare, immaginare un modello di universalità
relazionale, concreto, situato, sessuato.

Annamaria Rivera ha scritto per ediesse:

Non ci sono altri libri scritti da questo autore per Ediesse.

Annamaria Rivera ha curato per ediesse:

Non ci sono altri libri curati da questo autore per Ediesse.