ae-12--2012-Mercato del lavoro e agricoltura

Monografia

Mercato del lavoro e agricoltura

  • Per un nuovo mercato del lavoro in agricoltura
  • Evoluzione del collocamento e mercato del lavoro in agricoltura
  • Il mercato del lavoro agricolo della Puglia
  • Il mercato del lavoro agricolo di Ferrara
  • Ingresso nel mercato del lavoro e modifiche delle tutele dei lavoratori - legge n. 92/2012
  • Discriminazione sindacale: note a margine della sentenza della Corte d'Appello di Roma del 19/10/2012
  • Segnalazioni e recensioni
Presentazione
Ops, potresti aver disabilitato i javascripts. in questo caso potrai comunque vedere tutti i contenuti ma alcune funzionalità non saranno attive
Monografia
link all'articolo completo
L’articolo 603 bis sulla responsabilità penale del caporale come reclutatore di manodopera in agricoltura è un tassello fondamentale per comporre l’insieme di norme e provvedimenti per ridisegnare un nuovo mercato del lavoro segnato dall’intermediazione illecita, dalla forte stagionalità e dall’impiego di lavoratori stranieri.
link all'articolo completo
E’ indispensabile la necessità di attivare politiche attive del lavoro in agricoltura, di istituire coordinamenti comunali per la gestione del collocamento agricolo, di realizzare, a livello regionale, un efficiente servizio di trasporto dei lavoratori e di creare un meccanismo premiale per le aziende che ricorrono alle nuove regole d’incontro tra domanda e offerta in agricoltura.
link all'articolo completo
La legge 28 contro il lavoro nero e i provvedimenti attuativi che prevedono il rispetto dei contratti nazionali e provinciali e la revoca dei finanziamenti a fronte delle inadempienze alle norme previste dalla legge sono alcune caratteristiche innovative del mercato del lavoro in Puglia.
link all'articolo completo
I Centri d’impiego, l’individuazione di strumenti pubblici e un sistema premiante per le aziende virtuose sono alcune prerogative per la definizione, nella realtà di Ferrara, di un nuovo mercato del lavoro in agricoltura.
link all'articolo completo
Le novità della legge più rilevanti sono le tipologie contrattuali, i licenziamenti, gli ammortizzatori sociali, i fondi bilaterali, il contrasto alle dimissioni in bianco, i disabili e gli immigrati. Rispetto a ciò resta forte l’insufficienza della legge a favorire una maggiore stabilità del lavoratore e ad escludere la riduzione delle tutele soprattutto nei casi di dichiarazione di esubero del personale. Difatti la legge rappresenta più che una riforma strutturale del mercato del lavoro un aggiustamento di norme già esistenti.
Ops, potresti aver disabilitato i javascripts. in questo caso potrai comunque vedere tutti i contenuti ma alcune funzionalità non saranno attive
Rubrica: Lavoro e diritti
link all'articolo completo
La Corte d’appello di Roma ha qualificato discriminatoria la mancata assunzione dei lavoratori iscritti alla Fiom Cgil dello stabilimento di Pomigliano (Fiat).