ae-17-18-2014-La contrattazione fra crisi occupazionale ammortizzatori sociali e riforma pensionistica

Monografia

  • Gli obiettivi della categoria
  • Filiera lattiero-casearia: caratteri strutturali e andamenti congiunturali
  • La competitività del vino italiano nel mercato mondiale
  • Crisi occupazionale, ammortizzatori sociali e riforma pensionistica
  • Inoccupazione, produttività e orari di lavoro
  • La programmazione 2014-2020: l'accordo di partenariato
Presentazione
Ops, potresti aver disabilitato i javascripts. in questo caso potrai comunque vedere tutti i contenuti ma alcune funzionalità non saranno attive
L'argomento
link all'articolo completo
I 
rinnovi dei contratti collettivi degli operai agricoli privati, della pesca e dei lavoratori ortofrutticoli e la stagione di negoziazione di secondo livello rappresentano
 degli appuntamenti decisivi della categoria. Il legame tra contrattazione e rappresentanza nell’attuale crisi economica è il punto centrale dell’azione per i
prossimi mesi in cui, oltre a stabilire un rinnovato consolidamento del sindacato
tra i lavoratori, raffigura la possibilità di disegnare un nuovo modello di sindaca-
to confederale alla luce del patto unitario della categoria per l’applicazione del Testo Unico.
Ops, potresti aver disabilitato i javascripts. in questo caso potrai comunque vedere tutti i contenuti ma alcune funzionalità non saranno attive
Monografia
link all'articolo completo
Rileva la necessità di un impegno specifico delle Oo.Ss. concernente il sostegno alle condizioni di lavoro e individua le future iniziative sindacali. In particolare si sofferma sulla necessità di promuovere innovazioni nei modelli contrattuali in grado di stabilire un maggior protagonismo delle aziende di maggiori dimensioni e delle organizzazioni dei produttori così come di proseguire nel percorso intrapreso nella contrattazione di secondo livello per sostenere l’attuazione di piani industriali che puntino a migliori performance in termini di innovazione e produttività aziendale.
link all'articolo completo
Indica le direttrici di sviluppo che dovrebbero guidare le strategie di mercato delle imprese vinicole italiane. L’alta competizione richiede di sostenere gli elevati standard qualitativi di prodotto, l’imponente varietà di vini italiani e di utilizzare tutte le potenzialità inespresse dalle imprese per godere di maggiori vantaggi competitivi. Segnala, inoltre, la necessità di superare i limiti organizzativi e commerciali che oggi minano alla base la competitività nell’arena mondiale delle aziende italiane.
Ops, potresti aver disabilitato i javascripts. in questo caso potrai comunque vedere tutti i contenuti ma alcune funzionalità non saranno attive
Temi
link all'articolo completo
Evidenzia i problemi che le riforme del mercato del lavoro e delle pensioni arrecano alla protezione economica del lavoratore nelle fasi delle ristrutturazioni aziendali. La riduzione del periodo di copertura degli ammortizzatori sociali e l’allungamento dell’età pensionabile procurano una condizione di grande difficoltà per i lavoratori e per il sindacato. Indica, altresì, l’opportunità di un congelamento della riforma Fornero sulle pensioni, di ripristinare la flessibilità dell’età pensionabile e di rivedere, ampliandoli, i periodi di copertura degli ammortizzatori sociali.
link all'articolo completo
L’autore ritiene che una politica di sostegno all’occupazione ha come priorità, più che il mercato del lavoro, la domanda effettiva di lavoro e uno stretto legame tra modelli organizzativi e orari di lavoro. Considera l’applicazione degli orari contrattuali e il relativo calcolo degli orga- nici come la condizione per incrementare l’occupazione e come il presupposto per ottimizzare gli obiettivi di produttività e di qualità del prodotto.
link all'articolo completo
Si sofferma sull’importanza del documento con cui ogni Stato definisce le proprie strategie e priorità d’intervento e le modalità di impegno dei fondi strutturali per il periodo 2014-2020. Si trattiene sul percorso partenariale intrapreso dal Governo italiano in tutte le sue fasi e sugli obiettivi che l’Italia si pone nella programmazione dei fondi strutturali 2014-2020. Affronta e analizza temi quali l’approccio integrato, le strategie per le aree interne, approfondisce gli obiettivi occupazionali e il tema dello sviluppo rurale per il prossimo ciclo di programmazione.
Ops, potresti aver disabilitato i javascripts. in questo caso potrai comunque vedere tutti i contenuti ma alcune funzionalità non saranno attive
Segnalazioni e recensioni
link all'articolo completo
Contributi di Maria Paola del Rossi, Edmondo Montali, Elisabetta Olivieri, Jean-René Bilongo, Niki De Leonardis, Franco Farina