home page

politiche attive

Il collocamento obbligatorio e le politiche attive

English abstract
L’articolo si occupa della recente riforma del collocamento obbligatorio per i disabili. Partendo da un’analisi critica delle politiche attive del lavoro nei confronti delle persone svantaggiate l’Autore rileva come lo scarso successo del collocamento obbligatorio sia da imputare all’esistenza di un potere imperativo dell’amministrazione e allo scarso coinvolgimento dei soggetti destinatari che non sono visti come parti attive del collocamento ma come meri destinatari di interventi di tipo assistenziale.
abbonati
articolo completo visibile solo da utenti abbonati

Introduzione

Nel saggio viene introdotto il Tema di questo numero della Rivista: la complessità del fenomeno della povertà e dell’esclusione sociale. Si offre un un quadro ricostruttivo dei termini essenziali della questione evidenziandone la sua innegabile multifattorialità che si riverbera nelle diverse risposte e nei diversi strumenti messi in campo all’interno dei vari paesi occidentali.
abbonati
articolo completo visibile solo da utenti abbonati