home page

sicurezza sociale

La Corte Costituzionale, Le decisioni nel trimestre ottobre-dicembre 2008, Sicurezza sociale

(Corte Costituzionale
, n.)

Articolo scritto da:

Nel numero

ANNO LX - 2009 - N1
1. Assistenza sanitaria per italiani all’estero. — 2. Benefìci previdenziali amianto. — 3. Enti pubblici creditizi. — 4. Perequazione della maggiorazione per ex combattenti.
abbonati
articolo completo visibile solo da utenti abbonati

Prestazioni assistenziali ai cittadini extraeuropei e tutela dei diritti individuali

La nota mira a mettere a fuoco la questione dell`accesso alle prestazioni assistenziali dei lavoratori stranieri, esaminando la giurisprudenza, italiana ed europea, che si e' interessata della questione e sottolineando la pluralita` di approcci che si sono susseguiti.
abbonati
articolo completo visibile solo da utenti abbonati

Corte EDU, N.-8 Aprile 2014

(Corte EDU
N: - 8 Aprile 2014)

Pres. Is¸il Karakas¸ – Dhahbi (avv. Angiolini) c. Italia (Avv. Stato)

Note: Prestazioni assistenziali ai cittadini extraeuropei e tutela dei diritti individuali

Controversie di lavoro e previdenza – Diritto al giusto processo – Omessa motivazione in ordine a precedenti difformi – Violazione della Cedu – Sussiste. Sicurezza sociale – Prestazioni familiari – Discriminazione in ragione della nazionalità – Sussiste.

Vìola l’art. 6.1 (diritto a un equo processo) della Convenzione europea dei diritti dell’uomo il rifiuto della Corte di Cassazione italiana di sottoporre alla Corte di Giustizia Ue una questione controversa in tema di applicazione del diritto dell’Unione europea, quando la decisione non sia stata adeguatamente motivata. Vìola gli artt. 8 (rispetto della vita familiare) e 14 (divieto di discriminazione) della Convenzione europea dei diritti dell’uomo una disposizione di legge che neghi una provvidenza economica per le famiglie numerose, quando tale beneficio sia stato rifiutato unicamente in ragione della cittadinanza del richiedente.
abbonati
Abbonandoti puoi leggere e scaricare la sentenza completa

Tribunale di Bergamo, N.-30 Marzo 2014

(Tribunale di Bergamo
N: - 30 Marzo 2014)

Est. Corvi – Mamadou (avv. Guariso e Lavanna) c. Comune di V. (avv. Fugazzola) e Inps (avv. Imparato).

Note: Prestazioni assistenziali ai cittadini extraeuropei e tutela dei diritti individuali
Parole chiave: controversie di lavoro ::

Controversie di lavoro – Giurisdizione del g.o. – Discriminazione – Posta in essere attraverso un provvedimento amministrativo – Sussiste. Controversie di lavoro – Prestazioni familiari – Provvidenze non contributive – Inps – Ruolo di adiectus solutionis causa – Carenza di legittimazione passiva – Non sussiste. Sicurezza sociale – Prestazioni familiari – Legge n. 97/2013 – Natura ricognitiva di precetti già presenti nell’ordinamento – Sussiste.

Spetta alla giurisdizione del g.o. conoscere di una discriminazione anche quando questa sia stata posta in essere attraverso un provvedimento amministrativo. Nei giudizi diretti a ottenere il riconoscimento dell’assegno per le famiglie numerose di cui all’art. 65, legge n. 448/98, l’Inps, pur essendo solamente deputato al pagamento della provvidenza, non è carente di legittimazione passiva e può quindi essere correttamente convenuto in giudizio. Anche prima dell’entrata in vigore della legge n. 97/2013, il beneficio di cui all’art. 65, legge n. 448/98, per le famiglie con almeno tre figli a carico doveva comunque riconoscersi ai cittadini residenti extraUe soggiornanti di lungo periodo. giusta le previsioni di cui all’art. 9, comma 12, del d.lgs. n. 286/98, come modificato dal d.lg
abbonati
Abbonandoti puoi leggere e scaricare la sentenza completa

La Corte Costituzionale. Le decisioni del trimestre gennaio-marzo 2013. Sicurezza sociale

Articolo scritto da:
Provvidenze assistenziali per cittadini extracomunitari. — Servizi sociali per cittadini stranieri. Sostegno regionale alle persone extracomunitarie non autosufficienti.
abbonati
articolo completo visibile solo da utenti abbonati

La Corte Costituzionale. Le decisioni nel trimestre aprile-giugno 2012. Sicurezza Sociale

Indennizzo per vaccinazioni obbligatorie o raccomandate. Legittima la decurtazione del trattamento di malattia nella p.a.
abbonati
articolo completo visibile solo da utenti abbonati

Le decisioni nel trimestre aprile-giugno 2010 Sicurezza sociale

Articolo scritto da:
È illegittimo subordinare al requisito della titolarità della carta di soggiorno la concessione, agli stranieri legalmente soggiornanti nel territorio dello Stato, dell’assegno mensile di invalidità previsto dall’art. 13 della legge 30 marzo 1971, n. 118, e di tutte le prestazioni assistenziali tese a fornire alla persona un minimo di sostentamento
abbonati
articolo completo visibile solo da utenti abbonati

La Corte Costituzionale. Sicurezza sociale. Periodo gennaio-giugno 2016

Articolo scritto da:
Assicurazione infortuni negli studi professionali — Diritto alla conservazione dei trattamenti previdenziali integrativi per il personale dei soppressi consorzi per le aree di sviluppo industriale e per i nuclei di industrializzazione della Sicilia — Prestazioni assistenziali regionali e concorso dell’assistito
abbonati
articolo completo visibile solo da utenti abbonati

La Corte Costituzionale. Le decisioni nel trimestre luglio-settembre 2013. Sicurezza sociale

Articolo scritto da:
Assegno di cura per stranieri non autosufficienti residenti nella provincia autonoma di Trento. — Congedo straordinario per assistenza handicap
abbonati
articolo completo visibile solo da utenti abbonati

Dubbi di costituzionalità su termine di decadenza e prescrizione in materia di riliquidazione delle pensioni

Il Tribunale di Roma ha sollevato questione di legittimità costituzionale dell’art. 38, comma 4, del d.l. n. 98 del 2011, convertito in legge n°111 del 15.07.2011 per violazione dell’art. 3 della Costituzione, rilevando che detta norma non è né norma di interpretazione autentica, né retroattiva, ma ha carattere innovativo e, pertanto, l’applicazione della decadenza sostanziale dei tre anni e della prescrizione di cinque anni ai giudizi di riliquidazione delle pensioni pendenti in primo grado alla data del 06.07.2011 comporta un’irragionevole disparità di trattamento.
abbonati
articolo completo visibile solo da utenti abbonati

Tribunale di Roma, N.-8 Febbraio 2012

(Tribunale di Roma
N: - 8 Febbraio 2012)

ordinanza. Est. Sordi – A.C. (avv. Nappi) c. Inps (avv. Luci).

Note: Dubbi di costituzionalità su termine di decadenza e prescrizione in materia di riliquidazione delle pensioni

Pensione – Pensione di anzianità – Azione giudiziaria di riliquidazione – Termine triennale di decadenza sostanziale – Prescrizione quinquennale dei ratei e delle relative differenze – Ius superveniens – Applicabilità ai giudizi pendenti in primo grado – Questione non manifestamente infondata di legittimità dell’art. 38, comma 4, d.l. n. 98/2011 per violazione dell’art. 3 Cost.

L’art. 38, comma 1, lett. d, nn. 1 e 2, del d.l. n. 98/2011, convertito, con modificazioni, nella legge n. 111/2011, non è né norma di interpretazione autentica, né norma retroattiva, ma ha carattere innovativo. Pertanto, l’applicazione della decadenza sostanziale dei tre anni (di cui al n. 1 citato) e della prescrizione di cinque anni (di cui al n. 2) ai giudizi di riliquidazione delle pensioni pendenti in primo grado alla data del 6 luglio 2011 comporta un’irragionevole disparità di trattamento tra ipotesi analoghe, contrariamente a quanto disposto dall’art. 3 Cost. Ne consegue che non è manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 38, comma 4, d.l. n. 98/2011, in riferimento all’art. 3 Cost.
abbonati
Abbonandoti puoi leggere e scaricare la sentenza completa

Sicurezza sociale

Articolo scritto da:
Parole chiave: sicurezza sociale
SOMMARIO: 1. Indebiti pensionistici. — 2. Indennità di disoccupazione e part-time verticale su base annua. — 3. Pensione diretta di privilegio dei dipendenti degli enti locali.
abbonati
articolo completo visibile solo da utenti abbonati

La Corte Costituzionale - Le decisioni nel trimestre ottobre-dicembre 2009 Sicurezza sociale

Articolo scritto da:
Parole chiave: sicurezza sociale
LA CORTE COSTITUZIONALE Le decisioni nel trimestre ottobre-dicembre 2009 Sicurezza sociale
abbonati
articolo completo visibile solo da utenti abbonati