login_rps_multi

Username:

Password:

Hai perso la password?

Username:

Password:

Retrieve lost password

calls

eventi_rps

RPS 3 2017

È online il numero 3/2017 di Rps. Il fascicolo dedica la sezione monografica al futuro dei diritti sociali in Europa. Nella sezione Attualità si discute di politiche fiscali e welfare.

[...]
vai all'archivio degli eventisee all the happenings
firefox
Valid XHTML 1.0 Strict

modello di sviluppo

Indicatori di benessere e politiche pubbliche: quattro proposte

Articolo scritto da:

Nella Sezione: Sviluppi nella misurazione del benessere: criteri e processi

L’articolo esamina alcune delle problematiche connesse all’introduzione e all’utilizzo concreto dei nuovi indicatori di benessere nelle politiche pubbliche. Sono analizzate alcune criticità sia di tipo metodologico (relative alla selezione delle variabili e all’attribuzione dei pesi) sia legate ai processi decisionali. Vengono inoltre presentate quattro proposte orientate a introdurre questi indicatori nel dibattito pubblico in un’ottica di partecipazione e di dialogo fra la società civile, il mondo accademico e quello istituzionale.
articolo completo visibile solo da utenti abbonati

Modelli differenziati e riforma del capitalismo: una riflessione

Articolo scritto da:

Nella Sezione: DIBATTITO: Modelli di capitalismo in Europa

A partire dalla ricostruzione che Burroni (2016) opera sul piano storico ed empirico di quattro modelli di capitalismo, il contributo riflette sulla drammatica esigenza di una «riforma del capitalismo». Ridare legittimità al dibattito sui vari «tipi di capitalismo» consente di portare l’attenzione alle caratteristiche di strutture economiche alternative e di contrastare l’idea di una ineluttabile convergenza verso un unico modello economico. Il contributo si sofferma sulla questione cruciale della riformabilità del capitalismo di cui si confermano assi fondamentali occupazione e investimenti. Al centro debbono, quindi, tornare le domande sul ruolo del «lavoro» e sui «fini» di un «nuovo modello di sviluppo» che rilanci la piena e buona occupazione, soddisfi bisogni trascurati, produca beni pubblici, beni comuni, beni sociali, nella consapevolezza che tali beni sono fragili e hanno bisogno di istituzioni che se ne prendano cura.
articolo completo visibile solo da utenti abbonati