login_rps_multi

Username:

Password:

Hai perso la password?

Username:

Password:

Retrieve lost password

calls
firefox
Valid XHTML 1.0 Strict

Il numero 3/4 2016 di Rps: L’Italia delle disuguaglianze

Rps 3/4 2016

È disponibile online il numero doppio 3-4/2016 di Rps. Il fascicolo dedica la sezione monografica al Tema delle disuguaglianze economiche oggi in Italia. Nella sezione Attualità si discute di Pensioni. Nel Dibattito di integrazione economica ed Europa Sociale

Il Tema delle disuguaglianze economiche è entrato ormai nella discussione pubblica del nostro paese ma l’impressione è che spesso sia affrontato in termini superficiali, associato a uno sbandieramento di numeri che di per sé dicono poco e che, soprattutto, non aiutano a capire le cause alla base del livello e della tendenza della disuguaglianza. Il numero si propone di fornire una riflessione dettagliata degli andamenti e dei meccanismi che la determinano, operando una distinzione tra disuguaglianza e povertà anche in questo caso spesso sovrapposte nel dibattito pubblico. Occuparsi di povertà è indubbiamente essenziale, in particolare in un paese come il nostro, dove la povertà assoluta, nel periodo 2005-2105, è aumentata del 140%, investendo un milione di minori, e dove i rischi di povertà (relativa) o di esclusione sociale, sulla base dei dati Istat, riguardano il 28,7% della popolazione (quattro punti in più circa rispetto alla media Eu-28). Conta, tuttavia, occuparsi anche di disuguaglianza, sia per gli effetti sulla povertà stessa, sia per altri effetti negativi, che anch’essi andrebbero considerati, quali gli effetti sulle più complessive opportunità e sul funzionamento del gioco democratico o sulla stessa crescita economica.

«Le disuguaglianze economiche in Italia»: andamenti, cause, effetti e politiche di contrasto" (a cura di Elena Granaglia e Michele Raitano) è il titolo della sezione Tema, strutturata in due parti, di questo numero della Rivista. La parte prima («L'andamento delle disuguaglianze») è dedicata alla messa a fuoco delle ragioni per studiare le disuguaglianze economiche nonché alla conoscenza dei principali dati e tendenze di fondo; la parte seconda («Politiche pubbliche e disuguaglianze») si concentra invece sul ruolo, positivo o negativo, che alcune politiche possono avere sulle disuguaglianze.

Della riforma pensionistica licenziata con la Legge di stabilità 2017 si occupa la sezione Attualità, mentre il rapporto tra integrazione economica ed Europa sociale è al centro della sezione Dibattito.

Contributi di: Massimo Baldini, Teresa Barbieri, Francesco Bloise, Francesco Bogliacino, Francesca Carrera, Beppe De Sario, Fernando Di Nicola, Laura Dragosei, Roberto Fantozzi, Maurizio Franzini, Stefania Gabriele, Ludovica Galotto, Gianni Geroldi, Sergio Ginebri, Cristiano Gori, Elena Granaglia, Dario Guarascio, Matteo Jessoula, Angelo Marano, Nicola Marongiu, Ruggero Paladini, Fabrizio Patriarca, Michele Raitano, Elisabetta Segre, Riccardo Sanna, Giovanni B. Sgritta, Riccardo Tilli.