login_rps_multi

Username:

Password:

Hai perso la password?

Username:

Password:

Retrieve lost password

calls

eventi_rps

RPS 4 2017

Dopo l’ondata migratoria del secondo dopoguerra, l’emigrazione italiana si è attenuata ma mai esaurita e negli ultimi anni ha conosciuto una ripresa delle partenze sempre più consistente.

[...]
vai all'archivio degli eventisee all the happenings
firefox
Valid XHTML 1.0 Strict

La ripresa dell’emigrazione italiana e i suoi numeri: tra innovazioni e persistenze di Mattia Vitiello – FREE TEXT

RPS 4 2017

Dopo l’ondata migratoria del secondo dopoguerra, l’emigrazione italiana si è attenuata ma mai esaurita e negli ultimi anni ha conosciuto una ripresa delle partenze sempre più consistente. Una delle questioni cardine nell’analisi di questa ripresa dell’emigrazione italiana riguarda la misurazione delle partenze dall’Italia e della reale entità numerica dei cittadini italiani presenti all’estero. Sapere quanti sono gli italiani che vanno via e che lavorano e vivono all’estero non ha solo un valore scientifico, ma ha anche una sicura significatività in campo politico. Insieme al numero delle partenze, il saldo migratorio con l’estero rappresenta un indicatore rilevante per la comprensione dell’emigrazione e per analizzarne gli effetti sulla struttura sociale. Esso è dato dalla differenza tra le partenze e i rientri dall’estero. In altri termini, il saldo migratorio con l’estero è la differenza fra le cancellazioni dai registri anagrafici per destinazioni estere dei cittadini italiani e le iscrizioni all’anagrafe dei Comuni italiani di quelli provenienti dall’estero. [vai al free text]